martedì 1 maggio 2018

Un viaggio nella terra Elvetica


                                             
             



Sono del parere che certi viaggi si debbano fare durante il periodo di maggiore giovinezza, uno tra questi è quello da cui sono appena tornata.

 Sono tornata da poco da una città che mai mi sarei aspettata potesse essere così incantevole ,a tal punto di definirla città portatrice di pace e serenità, la Svizzera.Quando si ha la fortuna di visitare tanti luoghi diversi ,si è anche capaci di fare dei paragoni gradevoli o sgradevoli che siano. Ho trovato un mondo completamente diverso in cui la cosa più importante è la civiltà. Una città in cui chiunque passa ti saluta con un sorriso in bocca ,una città in cui se per sbaglio dai uno spintone ricevi delle scuse immediate, elementi fondamentali per poter vivere bene , elementi alla base della vita e del rapporto con l’umanità, elementi che ti fanno capire quanto sia bella la vita e come l’odio e la cattiveria siano cose futili e insignificanti. Un viaggio va fatto per poter scoprire oltre le bellezze che riserva anche e soprattutto per stare a contatto con gente dalla mentalità diversa dalla nostra , riuscire a rapportarsi con gente diversa caratterialmente è una tra le forme più importanti di intelligenza insieme alla cultura. Proprio per questo motivo quando viaggio  cerco in tutti i modi di arricchirmi e di prendere da ciò che vedo e ciò che sento il meglio e cerco di capire il peggio per successivamente non doverlo fare!
Della Svizzera o precisamente della città di Lausanne ,città che si trova sul Lago di Ginevra nel cantone francese , oltre alla serenità interiore che la gente riusciva a trasmettere mi è rimasto impresso tutto ciò che ho visto e visitato , sono moltissime ma ne elencherò solamente alcune per non stancarvi.
                                                           

La Place de la Cathédrale ,che sarebbe la Cattedrale della città di Lausanne è l’edificio simbolo del cantone Vaud ,consacrata nel 1275 da Papa Gregorio X, cattedrale in stile gotico costituita da un altissima navata centrale realizzata in questo modo per avere la sensazione di essere più vicini a Dio, proprio per questo motivo misura circa 152 metri.
                                                                 
Un altro luogo tra i più importanti e significanti di Lausanne è il parco di Montebenon  che ospita un edificio importante, il Palazzo di Giustzia di Montebenon; il parco è costituito da più di mezzo chilometro di terreno pianeggiante in cui  i ragazzi e le famiglie decidono di rilassarsi passeggiando o stando sdraiati sul prato ascoltando il battito del cuore della città e guardando il Lago di Lemano e un cielo blu ricco di scie di aerei che atterrano o decollano dal vicino aereoporto di Ginevra. Di fronte il tribunale c'è una grande statua raffigurante Guglielmo Tell  e di lato una piccola fontana che arricchiscono sicuramente la visuale. Inoltre a circa dieci metri c'è il Casinò di Montebenon caratterizzato da un graziosissimo ristorante.
Per completare il mio momento di contemplazione e di relax totale ho deciso di recarmi al lago di Ouchy dove la tranquillità, la lussuosità degli edifici, la spensieratezza di prendere un pedalò o una bicicletta per fare un giro nei dintorni  mi hanno fatto venire una gran voglia di rimanere per sempre in quel luogo seduta sugli scogli ad ammirare l'incantevole paesaggio da cui si intravedono le vette delle Alpi di Savoia.
Spero di ritornarci per poter fare un giro molto più esteso e più completo.
Da questa città ho imparato molto, ho imparato cosa significa realmente amare ciò che ci sta intorno!
                       

Nessun commento:

Posta un commento

Capitale dei party esotici

                                                              A Bangkok, la capitale della Thailandia non mancano sicuramente occasioni...